Per RYB Groupe una nuova filiale in Inghilterra

Il gruppo RYB, specialista francese delle soluzioni per reti in polietilene per l’edilizia e i lavori pubblici da oltre 50 anni, annuncia l’apertura di una filiale in Inghilterra volta alla commercializzazione dalla sua nuova gamma di tubi pre-isolati Terrendis® e dei suoi sistemi di rilevamento di reti ELIOT. In questo contesto di forte sviluppo, RYB inserisce la prima promozione del programma “Acceleratore PMI”, attuata dal Ministero dell’Economia e pilotata da Bpifrance.

Due notizie che rafforzano il posizionamento del gruppo come polo industriale francese innovativo, dopo la visita in Isère del Presidente della Repubblica François Hollande che, lo scorso 12 marzo, ha voluto incontrare la società RYB tra altre 5 imprese di punta della regione.
Nel 2014, il gruppo RYB ha realizzato un fatturato di quasi 60 milioni di euro, stabile rispetto all’esercizio precedente. Marc-Antoine Blin, Presidente del gruppo RYB spiega: “Nonostante una congiuntura economica piena di tensioni nel settore dei lavori pubblici, il gruppo RYB resta produttivo per il 2014 con un fatturato costante rispetto all’anno precedente. RYB ha saputo resistere grazie alla diversificazione delle sue attività e alla crescita delle vendite della tecnologia ELIOT, che ha compensato una riduzione dei mercati tradizionali in Francia, dell’edilizia e dei lavori pubblici”.
Ottime prospettive di crescita a livello internazionale
Dopo aver annunciato all’inizio del 2015 l’apertura di una fabbrica in Belgio e la creazione della una filiale Terrendis®, il gruppo RYB ha voluto dare un nuovo impulso alla commercializzazione dei suoi tubi e canalizzazioni flessibili pre-isolati posizionandosi su nuovi mercati guida. Il gruppo RYB ha quindi aperto una filiale in Inghilterra, assumendo un Regional Sales Director addetto allo sviluppo commerciale dei prodotti TERRENDIS® ed ELIOT®.

“L’Inghilterra è un paese che ha riscoperto una grande crescita ecnomica, con ottime opportunità commerciali per i nostri tubi pre-isolati ed il rilevamento di reti. La nostra strategia è orientata verso la ricerca di partner industriali, distributori e clienti finali installatori” aggiunge Marc-Antoine Blin.

Questo nuovo sito si aggiunge alle recenti aperture di uffici e filiali di Montréal, Los Angeles, Hong Kong e Singapore, prova del dinamismo orientato verso l’esportazione del gruppo RYB.

 

Integrazione del programma ministeriale “Acceleratore PMI” per una durata di 2 anni
L’“Acceleratore PMI”, programma voluto da Emmanuel Macron, ha lo scopo di accompagnare i dirigenti delle PMI lungo il percorso di crescita delle loro aziende per farle diventare imprese intermedie. Finanziata in parte dallo Stato ed implementata da Bpifrance, la prima promozione del dispositivo è stata lanciata il 5 marzo 2015.
Sono state selezionate quasi 68 PMI, tra cui il gruppo RYB, in base alle loro prestazioni passate ed al potenziale di crescita. Infatti, 10 anni dopo l’acquisto della società nel quadro di un’acquisizione da parte del personale, il gruppo RYB ha più che raddoppiato le sue dimensioni, sia dal punto di vista dell’organico che del fatturato.

 

“Sono molto onorato e felice di partecipare ad un programma ambizioso come questo, attuato da BpiFrance sotto l’egida del Ministero dell’Economia. Tuttavia, ci teniamo ad avvertire i poteri pubblici della mancanza di investimenti nelle infrastrutture, nelle reti e nei lavori pubblici in generale, cosa che ha un impatto sui costruttori, sugli addetti alle canalizzazioni, sulle imprese edili e su tutta la filiera industriale che dipende da questi settori” conclude Marc-Antoine Blin.

 

Il 12 marzo il Presidente della Repubblica François Hollande è andato in Isère, per incontrare la “Francia che vince”. In questa occasione, ha incontrato in particolare 6 aziende innovative del CEA-Leti, di cui il gruppo RYB, che fa dell’innovazione il suo cavallo di battaglia, fa parte da oltre 50 anni.

Contatto stampa: Agenzia Amalthéa
Séverine Charpentier – Tél : +33 4 26 78 27 11 – Email : scharpentier@amalthea.fr

 

   Télécharger le communiqué de presse